Articoli

Legge 62/2000 - Assegnazione borse di studio

Legge 62/2000 - Assegnazione borse di studio

L'ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE RENDE NOTO CHE in esecuzione alla legge n. 62/2000, art.1, comma 9, si rende noto a tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, le cui condizioni di reddito familiare siano pari o inferiori ad un ISEE in corso di validità, di € 14.650,00, che presso l'Ufficio FOTOCOPIE e allegati alla presente sono disponibili i MODULI DI DOMANDA per accedere alle Borse di studio a sostegno della spesa sostenuta dalle famiglie per l'istruzione, per l'anno scolastico 2012/2013. L'importo massimo rimborsabile è così definito: € 100,00 per gli alunni della scuola primaria; € 250,00 per gli studenti della scuola secondaria di I grado; € 400,00 per gli studenti delle scuola secondaria superiore (dalla II alla V) € 450,00 per gli studenti della classe I della scuola secondaria superiore. La ripartizione dei contributi avverrà tenendo conto dei seguenti parametri di reddito: 1° fascia Reddito ISEE da € 0 a € 5.000,00 Percentuale borsa di studio erogabile 100% 2° fascia Reddito ISEE da € 5.000,01 a € 10.000,00 Percentuale borsa di studio erogabile 90% 3° fascia Reddito ISEE da € 10.000,01 a € 14.650,00 Percentuale borsa di studio erogabile 80% Nel caso in cui i fondi a disposizione non fossero sufficienti a concedere l'importo massimo della borsa di studio, si provvederà ad erogare i fondi proporzionalmente, in base alla disponibilità finanziaria, Le domande, debitamente compilate, dovranno essere presentate al Comune (Ufficio Servizi Sociali), entro e non oltre il 15 DICEMBRE 2013. Si ricorda che la domanda deve essere correlata della certificazione ISEE, qualora non si sia già provveduto a consegnare con le altre domande. Bottidda lì 13/11/2013

Condividi: